Una moneta è un piccolo pezzo di metallo che ha la stessa forma di un disco. Possono essere fatti di diversi metalli. Ci sono monete d’oro, d’argento, d’alluminio e altre, a seconda del periodo e dell’area geografica. Emesse dallo Stato, queste monete di metallo sono usate principalmente per transazioni di ogni tipo. In questo articolo troverete tutto quello che dovete sapere sull’origine delle monete. 

Il baratto prima del denaro

Molto prima della comparsa del denaro, l’umanità praticava il baratto. Questo consisteva nello scambiare i prodotti della caccia o della raccolta con altri beni. Gli allevatori scambiavano anche i loro animali con strumenti utili forniti dal ferraio. In passato, la ricchezza di un uomo si misurava dalla quantità di bestiame che aveva. 

La comparsa delle prime monete di metallo

In passato, agli oggetti facili da conservare veniva dato un valore di scambio. Per esempio, il sale era usato dai romani e le conchiglie da alcune tribù africane.

In Anatolia, le monete di metallo fecero la loro apparizione. Secondo gli storici, le monete furono inventate da Creso, l’ultimo sovrano della Lidia. Era fatto di electrum. L’electrum è una lega fluttuante di oro, argento e rame. Le prime monete nacquero come risultato della ricerca di un modo per pagare i mercenari militari. Nei tempi antichi, l’oro era probabilmente l’apice di tutte le forme di ricchezza nei templi. La fabbricazione di monete d’oro per pagare i soldati era un atto simbolico.

Nell’antica Grecia, le monete venivano coniate nell’effigie di ogni città. Inoltre, i romani cominciarono ad estendere l’uso di queste monete metalliche in tutto l’impero. Verso la fine del III secolo a.C., i romani inventarono addirittura il denario (moneta da dieci), che fu la prima moneta con un valore iscritto. Intorno al IV secolo, il solidus, una nuova moneta d’oro, divenne il sous in Francia. 

Nel corso dei secoli, ogni impero e regno ha creato la propria moneta, non solo per semplificare il commercio, ma soprattutto per unificare il proprio territorio. In generale, ogni moneta era incisa con il ritratto del re. È diventato un vero e proprio segno di potenza economica e militare.

L’origine della prima moneta internazionale

Solo nel 1750 apparve la prima moneta internazionale: il tallero. Era una moneta creata a immagine dell’imperatrice Maria Teresa d’Asburgo. Il tallero fu rapidamente adottato nelle colonie inglesi e spagnole in America. Il nome “dollaro” è nato dalla distorsione di “tallero”. 

Le monete erano fatte di metallo prezioso. Il loro valore intrinseco corrispondeva al loro peso. Inoltre, molte nazioni sperimentarono una carenza di denaro durante le guerre mondiali. Questo ha dato origine alla carta moneta, sotto forma di banconote. Oggi, alcune di queste vecchie monete sono diventate dei veri e propri oggetti da collezione

Oggi, molti collezionisti partecipano alle aste per trovare monete rare e da collezione tra cui monete di Francia, Asia, Europa, Africa… e qualsiasi altro tipo di moneta rara che li faccia sognare. 

Non perdere i nostri articoli simili.

Categories:

Tags:

No responses yet

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *